Non ci sono commenti

Tante novità per il 2019. Seguiteci!

La Fondazione “Circolo Artistico Politecnico” ha stilato un ricco programma di attività per il nuovo anno, brevemente esplicate di seguito:

  • “Adotta un dipinto”

Concorso aperto agli studenti delle facoltà di Archeologia e Storia dell’Arte e di Scienze della Comunicazione delle Università della Campania. Ciascun partecipante dovrà scegliere un’opera esposta nella Casa-Museo, dovrà esaminarla e promuoverla attraverso il web grazie alla condivisione di un post, che vedrà la correlazione tra immagine e testo (l’opera come ispirazione). L’obiettivo è quello di stimolare le doti comunicative e il senso critico ed artistico degli studenti. Accrescere l’interesse artistico e storico culturale verso un periodo, quello dell’Ottocento, che ha fatto grande la nostra città e tutto il meridione. Dare visibilità alla Istituzione. Consolidare la convinzione che i giovani hanno le giuste capacità creative e sanno come mantenersi al passo con un mondo in continuo e rapido movimento. Il Concorso è riservato a max 50 studenti, l’iscrizione avverrà tramite email, compilando l’apposito modulo di partecipazione, allegando carta d’identità e attestato di frequenza universitaria. Sarà indicata una data di scadenza entro cui accogliere le iscrizioni e gli studenti, nel mese indicato, prenoteranno la visita in Fondazione. L’evento sarà diffuso attraverso i canali social e con la pubblicazione di locandine nelle bacheche Universitarie.

  • “I Luoghi”

Il concorso prevede il riconoscimento dei luoghi illustrati nei dipinti. Lo scopo della ricognizione dovrebbe essere non tanto l’attribuzione di un titolo alle opere che ne sono prive, ma dovrebbe essere quello di riconoscervi soggetti di veduta, scorci particolari e quanto potrebbe apportare una maggiore conoscenza dei luoghi – spesso oggi vituperati – che erano stati oggetto di tanta attenzione da meritare una raffigurazione pittorica o grafica. In tal senso potrebbe essere praticata una ricognizione fotografica di ciò che sono diventati. L’obiettivo è fare riemergere una topologia oggi irriconoscibile, se non parzialmente, di rintracciare i luoghi dai quali gli artisti traevano ispirazione per le loro composizioni chiaroscurali, di fissare cartograficamente i luoghi e gli scorci della pittura ‘en plain aire’ che tanta parte ha avuto nell’Ottocento napoletano. Il concorso è rivolto agli studenti delle Facoltà di Architettura Campane.

  • “Il primo Novecento”

le mostre monografiche hanno lo scopo di valorizzare un periodo artistico oggi un po’ nell’oblio. Partendo dagli artisti presenti nella Casa Museo che al meglio possono rappresentano l’arte napoletana del primo novecento, si raccoglieranno in esposizione opere da tempo nascoste nelle case dei collezionisti. Si vuole esaltare una corrente artistica di grande fascino e sarà motivo di attrazione turistica per la città. Si ipotizzano non più di quattro esposizioni nell’anno della durata di max 10/15 gg. Si ipotizza di pubblicare direttamente i vari cataloghi.

  • “Restyling Potenziamento Immagine”

Potenziamento della struttura/eventi con il completamento delle attrezzature per assicurare la migliore e più competitiva ospitalità; Restyling dell’immagine esterna della Fondazione e produzione del collegato materiale promozionale e comunicativo (brouchure, cartellonistica, ecc.), con affidamento dell’incarico ad agenzia specializzata; Sviluppo sito internet con progettazione di contenuti testo – grafico – fotografico e traduzioni anche in lingua inglese (Le agenzie di restyling e di sviluppo sito internet saranno assistite dal personale della Fondazione per i necessari collegamenti informativi dei contenuti da sviluppare); Monitor Touch ad infrarosso, per consentire presentazioni ad alta risoluzione, sessioni formative interattive, determinanti per lo sviluppo di attività laboratoriali di didattica dell’arte rivolta all’utenza scolaresca (dovrebbe consentire di trasformare la visita al museo in un’esperienza unica del saper fare e dell’apprendimento dell’utilizzo di strumenti in grado di stimolare la creatività dei piccoli.

  • “La Musica”

Lanciare un vero e proprio concorso musicale tra i giovani, per arricchire la loro crescita professionale e artistica e, allo stesso tempo, comunicare l’importanza del ruolo che riveste la Fondazione per la città, come Istituzione viva e promotrice di eventi culturali – sociali. Il concorso si concluderà a fine stagione con premi da assegnare ai migliori che, saranno scelti da un’apposita commissione.

  • “Eccellenze consolidate e Eccellenze in erba”

Istituire un premio da assegnare annualmente, in contemporanea, ad una personalità napoletana e ad un giovane di talento del territorio, per sottolineare la continuità della produzione artistica, culturale, scientifica e sociale di un popolo mai domo;

  • “Il Ricordo”

Nel prossimo 2019 ricorrerà l’anniversario dalla morte dell’on. avv. Enrico De Nicola, Primo Presidente della Repubblica Italiana, illustre Giurista e socio tradizionale del Circolo Artistico Politecnico. La Fondazione propone di organizzare una apposita manifestazione alla quale chiedere la presenza del Presidente della Repubblica e delle massime autorità nazionali.

  • “Inter culture”

In considerazione del particolare momento che il mondo vive in relazione alle diverse etnie e agli sviluppi dell’immigrazione, la Fondazione intende dare il suo contributo alle problematiche connesse con incontri specifici da realizzarsi con le strutture universitarie ed in particolare con l’Orientale di Napoli.

 

Invia un commento

*